Naboomboo – overview aprile 2016

Fondata nel 2014, la startup offre un servizio di scambio linguistico, che permetta agli utenti di condividere le rispettive conoscenze linguistiche. Ad oggi su Naboomboo, accelerata presso I3P, sono registrati 50.000 learner.

Nell’arco di un periodo di 4/5 mesi, l’utente partecipa insieme ad altri che condividono la stessa lingua e interessi a videochiamate con un contatore di minuti integrato (tecnologia RTC).

Il business model dell’azienda è basato sulla vendita di “pacchetti minuti”, con sessioni da 20 minuti, necessari per pagare il tutor e remunerare la piattaforma (2 Euro l’ora). Negli ultimi mesi la piattaforma ha attratto diversi madrelingua e questo ha permesso di migliorare le conversioni, considerando che la startup acquisisce clienti (al costo massimo di 3 Euro cad.) attraverso campagna mirate su Facebook e offrendo lezioni di prova

Nel medio termine il team, composto da 6 persone full time, conta di ottimizzare il business model sviluppando un’app dedicata e strutturando un calendario che permetta la ricerca delle sessioni in base alle disponibilità sincronizzando le chiamate tra gli utenti.
Inoltre sono in fase di definizione degli obiettivi che l’utente può scegliere per impostare il proprio piano di studio, al fine di aumentare l’utilizzo medio della piattaforma e profilare meglio utenti e trainer.